Ultima modifica: 13 marzo 2017

I nostri iscritti

numero provvisorio totale alunni 2016-2017

AL 1 MARZO 2017 I NOSTRI ISCRITTI RISULTANO ESSERE 1.065 AI QUALI VANNO AGGIUNTI CIRCA 100 ISCRITTI AI CORSI F.A.M.I. E 190 IN LISTA DI ATTESA, CHE PORTANO IL TOTALE COMPLESSIVO DEGLI ISCRITTI AL C.P.I.A. A CIRCA 1.350 UTENTI/ALLIEVI

Chi può iscriversi al CPIA?

Possono iscriversi ai corsi proposti dal Cpia tutti coloro che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, italiani e stranieri.  A seguito di accordi specifici tra regioni e uffici scolastici regionali, nei limiti dell’organico assegnato e in presenza di particolari e motivate esigenze, possono iscriversi anche coloro che abbiano compiuto il quindicesimo anno di età (DPR 263/2012, art. 3 c.2).  Dunque, nel Cpia confluiscono, a partire dai sedici anni compiuti, adulti italiani e/o stranieri privi del titolo conclusivo del I ciclo d’istruzione o che non abbiano assolto l’obbligo di istruzione;  stranieri provenienti sia da Paesi europei sia da Paesi extra-europei, con scarsa conoscenza della lingua italiana;  italiani e/o stranieri che debbono acquisire la certificazione delle competenze di base connesse all’obbligo di istruzione DM 139/2007;  detenuti presso la Casa Circondariale; adulti italiani e/o stranieri che vogliano frequentare moduli di alfabetizzazione funzionale d’informatica, di lingua inglese e/o di altre lingue straniere.

Per contrastare la dispersione scolastica
Possono frequentare percorsi personalizzati in convenzione con altre istituzioni scolastiche:

  1. Studenti iscritti a scuole secondarie di II grado del territorio privi del titolo conclusivo del I ciclo d’istruzione;
  2. Stranieri iscritti a scuole secondarie di II grado che frequentano percorsi integrativi di lingua italiana;
  3. Minorenni italiani e stranieri privi di diploma conclusivo del primo ciclo d’istruzione iscritti a Centri di Formazione Professionale del sistema IeFP che, previo accordo quadro e convenzioni specifiche, frequentano un percorso integrato finalizzato al raggiungimento del titolo conclusivo dei I ciclo;
  4. Quindicenni ad alto rischio di dispersione provenienti da scuole secondarie di I grado.